Convegno PATOLOGIA IMMUNE E MALATTIE ORFANE 2019: relazione

malattie-orfane-2019-relazione-mitofusina-2
Accademia della Medicina


Abbiamo partecipato al Convegno “PATOLOGIA IMMUNE E MALATTIE ORFANE” 2019 organizzato dal CMID e presieduto dal Prof. Dario Roccatello, in quanto membri di A-Rare- Forum delle Malattie Rare del Piemonte. Di seguito una breve relazione della nostra delegata, nonché socia fondatrice e responsabile per Torino del Progetto Mitofusina 2.

“Il convegno è stato molto interessante, sebbene non abbia trattato la CMT. In particolare, al pre-meeting intitolato “Le malattie rare senza diagnosi“, tenutosi nella storica sede della Accademia di Medicina, è stato molto utile sentire  i buoni risultati ottenuti dall’importante progetto di collaborazione Italia-Usa denominato UDNI (Undiagnosed Diseases Program).

Aula Convegno

“Come ci ha ampiamente riferito la Dott.sa Domenica Taruscio, Direttrice del Centro Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità, questo progetto coinvolge sette centri di ricerca italiani, in collaborazione con l’omologo programma istituito presso il National Institute of Health degli Stati Uniti, attraverso i quali sono inviati i casi complessi di malattie rare senza diagnosi e di difficilissima individuazione.

Come ci ha illustrato la Dott.sa Cynthia Tifft dell’Ospedale Bethesda (Maryland-Usa) in 10 anni sono stati analizzati 4.000 casi, di cui per il 25% è stata trovata la diagnosi esatta, originando circa 200 pubblicazioni scientifiche.

Le indagini sono molto complesse e ad ampio spettro, ma attraverso la collaborazione internazionale e lo scambio di informazioni, si è arrivati a questi risultati incoraggianti dando speranza a tanti pazienti di cui il 50% sono bambini”.

Convegno Patologia Immune e Malattie Orfane 2019

Numerosi altri interessanti aspetti relativi alle malattie rare e ai farmaci orfani sono stati trattati durante la Conferenza, come si può leggere nell’articolo della Stampa:

Malattie rare: “In Piemonte e Valle d’Aosta 40 mila persone colpite”

Il team dell’ospedale San Giovanni Bosco al lavoro su patologie poco note o non ancora diagnosticate: progetto Italia-Usa per identificarle con indagini genetiche avanzate

Per qualsiasi chiarimento o maggiori informazioni vi invitiamo a scriverci: info@progettomitofusina2




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Mailing List. Resta sempre aggiornato.